Lo spirito del bosco: gita in montagna

ElegraficaHOME11 Comments

Io amo la montagna, il profumo delle baite mi inebria la mente, l’odore dei pini, il profumo dei fiori, il silenzio. Nonostante io non sia una gran sportiva, camminare in montagna non mi pesa, la fatica è sempre ripagata da paesaggi da fiaba.
Sarà che ci vivo in mezzo, che da piccola ci passavo tutte le estati, ma non potrei mai rinunciare a una passeggiata nei sentieri delle mie montagne.
Spesso cerchiamo paesaggi da sogno lontani da noi, ma basta guardarsi intorno per scoprire che anche a pochi passi da casa abbiamo un tesoro naturale tutto da scoprire.
È così che grazie alla segnalazione di un’amica abbiamo scoperto questo posto da favola. Il bosco delle favole.

Se vi va di seguirmi vi porto a fare un giro in un luogo speciale..

Andiamo ad ascoltare lo Spirito del Bosco.
Da un paesino della Brianza chiamato Canzo si parte per una strada asfaltata..seguendo la strada si arriva alla fonte Gajum per chi non lo sapesse la fonte di una vecchia marca di acqua

Canzo

Qui si trova un albergo ormai in rovina e un nuovo bar ristorante attrezzato e dove fanno degli ottimi panini..ma no non fermatevi a mangiare i panini..su andiamo proseguite la camminata avete appena cominciato

Proseguite nel cammino e camminate, andate piano non c’è nessuna fretta, la salita è ripida ma se ce l’ha fatta un bambino di 4 anni volete non farcela voi?

Tra sentieri incantati, uccellini, fiori, sassi ci si inerpica su un acciottolato di sassi, dove ogni tanto si incontrano altri gentili escursionisti con cui fare due chiacchiere, anche se il silenzio della montagna è spesso interrotto da un piccolo bambino che non perde mai fiato e snocciola domande in continuazione e canta e racconta come se non avesse mai parlato in vita sua.
Si arriva cosi dopo un paio d’ore di camminata a passo tranquillo (noi ci abbiamo messo due ore ma magari un esperto scalatore ci mette molto meno), si arriva a uno splendido rifugio gestito da legambiente, dotato di camere, cucina e bagno, un paradiso per chi va in montagna con bambini piccoli, infatti il posto è frequentato molto da famiglie con bambini. Ci si può riposare e rifocillarsi con i propri panini. Non è dotato di bar, siamo in montagna bisogna partire attrezzati.

All’interno vi è uno splendido mueso naturalistico, con fossili

Animali imbalsamati

E un pannello interattivo a sfioro, si sceglie un uccello e si sente il verso che fa, una piacevole pausa per far riposare i bambini (ok anche le mamme) e fargli imparare qualcosa in più della natura che ci circonda

Una volta rifoccilati, si può riprende il cammino per raggiungere Lo Spirito del Bosco, un posto incantato dove piano piano, vedrete sbucare strani personaggi da fiaba..

Superato un primo labirinto in legno

ci si addentra in un sentierino che pare uscito direttamente da un libro delle fiabe di Andersen, e chi si incontra dopo una mezzoretta?? Un’asino ubriaco??

E qui cosa c’è?? Un gigante sotterrato..

Proseguendo nel cammino e stando attenti si possono incontrare altri strani personaggi, noi ne abbiamo incontrato solo un altro perché dovevo anche stare attenta a non far ruzzolare giù il bimbo dalla montagna..
State attenti ai folletti dispettosi che sbucano all’improvviso..
Il sentiero è ancora lungo, noi siamo tornati indietro perché poi il nanetto non ce la faceva più, è già stato bravissimo a farsi tutta la camminata senza lamentarsi.
E dopo aver fatto surf a cavallo di un asino siamo tornati a casa, con lo spirito del bosco nel cuore.
Il sentiero è stato realizzato da Ersaf con lo scultore Alessandro Cortinovis.
Un sentiero magico che vi porterà ad apprezzare ancora di più la montagna, un percorso facile e adatto a tutte le famiglie, anche alle meno esperte.
Spero di avervi incantato, a me è rimasto nel cuore.
Per chi volesse poi da li si diradano molti altri sentieri tutti spiegati qui.

11 Comments on “Lo spirito del bosco: gita in montagna”

  1. ma è un posto magnifico 😀
    io adoro i boschi e la montagna e i miei figli con me 🙂
    se e quando capiterò da quelle parti ci faremo volentieri un giretto 😉

  2. Ma che meraviglia! Ci voglio andare assolutamente con il mio cuginetto, me lo vedo già in mezzo a questi personaggi a sprizzare entusiasmo da tutti i pori! Grazie mille per questa segnalazione !!!

  3. davvero paesaggi incantati, hai detto bene la foresta incantata!!!! per staccare la psina e’ veramente quel che ci vuole ..e il silenzio di certi luoghi e’ impagabile! ciao elena

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.