La pastafrolla e le formine

Elegrafica1 Comment

Eccovi qui finalmente uno dei miei post ricettosi, visto che ho notato che riscuotono successo ogni tanto vi allieterò tra un lavoretto e l’altro con qualche ricettina. E anche perché adesso con la bella stagione abbiamo un po’ rallentato i lavoretti, visto che dopo l’asilo andiamo a fare un giretto al parco giochi.
Dunque dicevo, l’altro ieri nanetto non contento di aver corso tutto il giorno con i compagni, tornando a casa dall’asilo voleva assolutamente fare i biscotti.
Non avevo in casa molti ingredienti, ma burro, farina e uova per una veloce pastafrolla non mancano mai.
Così abbiamo preso tutti gli ingredienti, e con la ricetta della pasta frolla passata dalla nonna, abbiamo realizzato dei biscottini semplici e veloci.

La ricetta non è una novità, noi usiamo quella di mia mamma che credo sia la stessa per tutti i biscotti di pastafrolla, ma il fatto che sono i biscotti che preparavo insieme alla mia mamma anche io, me la fa sembrare una ricetta speciale.
Se volete scoprirla continuate a leggere..

Ingredienti
– 3 etti e mezzo di farina
– 1 1/2 di burro ammorbidito (io lo tiro fuori dal frigo una mezzoretta prima o in alternativa lo passo un minuto a bassa potenza nel microonde)
– 1 1/2 di zucchero
– 2 tuorli d’uovo
– 1 uovo intero
– 1 pizzico di sale
– Un po’ di buccia di limone grattuggiata
– 1 bustina di vanillina

Si può fare nel tradizionale metodo di mettere la farina su una spianatoia, facendo un buco al centro e mettendo tutti gli ingredienti, se volete fare più in fretta, e non volete sporcare troppo la cucina, potete usare anche una ciotola abbastanza grande, che vi permetta di mescolare bene tutti gli ingredienti con le mani.
Mi sono fatta aiutare dal piccolo pasticcere, e abbiamo messo prima la farina, poi il burro a pezzettini, i due tuorli e l’uovo intero, lo zucchero, il sale, la buccia di limone e la vanillina.
Poi abbiamo impastato il tutto con le mani fino a farla diventare una palla omogenea e compatta.
Andrebbe lasciata riposare in frigo mezzoretta. Ma per velocizzare io l’ho messa nel freezer avvolta da pellicola, nel mentre ho sistemato il tavolo, preparato due pezzi di carta da forno, e acceso il forno (non ventilato) a 180°.

Abbiamo preso poi la nostra pallottola di pastafrolla, e col mattarello e aiutandoci con un po’ di farina, l’abbiamo stesa sulla carta forno.
E da li abbiamo scatenato la nostra fantasia.
Ho preso tutte le formine che avevo in giro e ho lasciato carta bianca a Stefano.

Abbiamo fatto anche un esperimento….avete mai mangiato la mano biscotto?

Gli ho fatto fare l’impronta della sua manina e poi con un coltellino ho ritagliato la forma. Ed ecco il risultato

Quanto avete fatto riempito la prima teglia infornate i biscotti, non devono cuocere troppo, io mi regolo a occhio quando vedo che comincianoa dorare ai bordi li tiro fuori, massimo 10 minuti, ma anche meno se il forno scalda tanto.
Nel mentre che cuocevano i primi biscotti abbiamo ripetuto l’operazione e preparato un’altra teglia da infornare.
I biscotti cotti non li ho fotografati..ma dato che sono già spariti devo dire che sono rimasti buoni.
Una ricettina semplice e veloce per intrattenere i nostri bimbi per un’oretta buona.
Fatemi sapere se vi è piaciuta la ricetta.
Buon appetito

One Comment on “La pastafrolla e le formine”

  1. Il biscotto manina è STU PEN DOOOOOO!!!!

    ke bello, ricordo quando ank’io pasticciavo con mia madre… tanto tempo fa… 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.