Guest post: La via dei colori

Elegrafica2 Comments

Ho conosciuto un po’ per caso questa associazione, un giorno ho trovato il link e sono rimasta mezzora impotente e con le lacrime agli occhi a leggermi i post di questa mamma coraggio.
Si perché Ilaria è una delle tante mamme dei bambini dell’asilo Cip e Ciop, una delle tante storie odiose di maltrattamenti sui bambini, da persone alle quali li affidiamo quando noi non ci siamo, sperando che siano in buone mani.
Ilaria ha avuto il coraggio di ribellarsi, si è trovata sola e spaesata in un momento terribile, ma ha avuto il coraggio di fondare un’associazione La Via dei Colori per dare una mano concreta a tutte quelle mamme che si sentono sperdute in momenti del genere.

Ma lascio a lei la parola per raccontarvi quello che fa e come potrete sostenerla.

Ciao,
mi chiamo Ilaria Maggi, ho 34 anni, ed oltre che essere mamma di una Belvetta 5enne, sono l’orgoglioso Presidente dell’Associazione La Via dei Colori.
Il 2 Dicembre 2009, uno Tsunami chiamato “Asilo Cip Ciop”, si è abbattuto su tantissime famiglie tra cui la mia, ed uso quest’immagine perché credo renda bene l’idea di cosa vuol dire ricevere improvvisamente una telefonata dove una sconosciuta ti dice che hanno arrestato le maestre di tuo figlio e ti chiede di andare a prenderlo

urgentemente perché nell’asilo adesso ci sono i servizi sociali. Non si può spiegare cosa accade nella tua testa e nel tuo cuore in quei secondi interminabili: tutto è confuso, appannato, veloce, lento, e tu vorresti solo gridare ed essere già lì con tuo figlio per portarlo altrove!

La Nostra Associazione nasce proprio da quella tremenda sensazione di smarrimento che t’investe quando scopri che qualcuno ha fatto del male al tuo bimbo.
In quel momento, avremmo avuto bisogno di qualcuno che ci indicasse la strada, che ci spiegasse cosa stava succedendo e cosa sarebbe avvenuto di lì a breve. Avremmo voluto che qualcuno ci suggerisse a chi rivolgerci e chi scegliere fra professionisti seri e onesti. Avremmo avuto bisogno di un sostegno morale e tecnico, per muoverci in una situazione completamente inaspettata.
Se solo avessimo avuto qualcuno di riferimento a cui chiedere cosa fare e come farlo, magari qualcuno che aveva già vissuto quell’esperienza, forse tanti errori avremmo potuto evitarli; Se avessimo saputo a colpo sicuro dove e come trovare ottimi psicologi o periti di parte a cui affidare le prime “confessioni” dei nostri bimbi, i nostri sensi di colpa o le nostre insonnie a pensare come e cosa fare, forse molti di noi avrebbero cominciato a riprendersi prima e meglio; Se bravi avvocati coscienziosi, zelanti e competenti, ci avessero sostenuto e guidato fin dal primissimo momento nel percorso ardito d’indagini, querele, video e quanto altro, forse avremmo potuto evitare di perdere tempo in questioni inutili, concentrando le nostre energie solo in quelle importanti. E se infine ci fosse stato qualcuno che ci avesse sostenuto economicamente, anche in minima parte, per gli enormi costi che uno Tsunami del genere comporta, forse molti di noi non avrebbero mollato, rinunciando a pretendere giustizia per i loro bimbi.
Tutto questo, insieme alla nostra voglia di non buttare via l’esperienza dolorosa che ci aveva colpito, ci ha dato Forza e Coraggio per far nascere La Via dei Colori, che “da grande” vorrebbe essere la risposta concreta a tutti questi “SE” ed un punto di riferimento per tutti coloro che rimangono coinvolti in queste situazioni!
Al momento offriamo sostegno di primo livello organizzativo e morale, informazioni utili su dove e come muoversi, fosse anche solo per un minimo dubbio di maltrattamenti o comunque diritti non rispettati. Offriamo inoltre una consulenza tecnica, grazie al nostro prezioso comitato scientifico formato da legali, medici, tecnici educatori e professionisti che hanno aiutato e guidato anche noi nel nostro percorso.
Le collaborazioni che stanno nascendo con varie aziende come ad esempio NonaBox Italia, ci fanno sperare che ben presto riusciremo a fornire, a chi ha voglia di NON MOLLARE, un supporto tecnico con sedi zonali ed un sostegno economico che permetta a chiunque di avvalersi di professionisti adeguati, seri e competenti.
Ecco perché La Via dei Coloriha bisogno di volontari x le zone periferiche rispetto alla sede, collaborazioni, idee, condivisione d’informazioni e di tanti amici che ci aiutino a far capire quanto sia importante chiedere Giustizia, e chiederla bene! 
Gli aiuti concreti che chiunque può dare alla nostra associazione (e non solo mamme, zie o papà) sono tantissimi, e siamo aperti anche a nuove idee che magari possono venirti in mente per collaborazioni o altro! Parla di noi, convinci chi si trova in una situazione spiacevole, a denunciarla, fosse anche solo una maestra che grida troppo o urla parolacce e insulti gratuiti verso un bimbo, perché i maltrattamenti gravi che lasciano segni indelebili, non sono solo schiaffi e pedofilia! Aiuta e sostieni nel tuo piccolo chi ha voglia di non mollare, incoraggiandolo e consolandolo pur solo con una parola, con un abbraccio, con una telefonata. Anche se non lo renderai pubblico, avrai aiutato la nostra associazione nel suo scopo primario ovvero NON lasciare passare sotto silenzio i diritti calpestati dei nostri bimbi ad avere un’infanzia serena e felice! Non credere che un singolo individuo non faccia la differenza e ricorda che anche l’oceano è fatto di gocce.
Se hai un sito o un blog, applica nella tua homepage il nostro banner col link al sito  (Leggi QUI come fare) , oppure parla di noi in un post come tante persone magnifiche hanno già fatto in modo da farci conoscere ai tuoi contatti e poi mandaci il link su promozione.laviadeicolori@gmail.com e noi provvederemo ad aggiungerti nel nostro sito fra gli amici di LVDC in QUESTOspazio.
Se invece hai un negozio on-line, potresti aiutarci inserendo nei pacchi dei tuoi ordini i nostri volantini informativi. Ci aiuterai così a far sapere al maggior numero persone possibile, che esiste un gruppo di persone in grado di sostenere e consigliare chi si trova in situazioni difficili lungo il percorso verso la giustizia, fosse anche solo rispondendo a domande e dubbi. Se poi come NonaBox vuoi aiutarci facendo una piccola donazione sugli acquisti dei tuoi clienti, o vuoi aiutarci a fare dei piccoli gadget in collaborazione, scrivici e ne parleremo insieme.
Se hai voglia di iscriverti alla nostra associazione ed essere un aiuto concreto al nostro progetto, QUItrovi tutti i modi in cui puoi sostenerci. Ricorda che le donazioni sono detraibili dalle tasse e questo credo possa essere un ulteriore incentivo ad essere uno dei nostri!
Se poi credi che nella tua zona ci sia la possibilità di far nascere una “succursale” de La Via dei Colori, ed hai qualche amica che come te ha voglia di aiutarci in questo viaggio, QUItrovi lo statuto al quale noi facciamo riferimento, il nostro Comitato Scientifico, ed il nostro Direttivo. Per aprire una sede periferica bastano 3 persone e tanta buona volontà. Non ci sono costi, e l’impegno minimo richiesto è decisamente alla portata di tutti. Chiamaci, scrivici, e aiutaci ad essere vicini a più persone possibile.
Non ci sono limiti che si possono mettere a chi ha davvero voglia di lasciare a suo figlio un piccolo pezzo di mondo un po’ più sicuro…aiutateci ad aiutare e sostenere chi ha voglia di NON MOLLARE…i nostri figli che ridono spensierati saranno la migliore ricompensa che potremmo avere!
Cercaci su:
Pagina Face Book: La Via dei Colori
Mob: 320-3612689

2 Comments on “Guest post: La via dei colori”

  1. …quanto adultocentrismo impera ancora nella nostra società nonostante le belle parole profuse in tante circostanze… Lodevole l’iniziativa di mamma Ilaria 🙂

  2. …quanto adultocentrismo impera ancora nella nostra società nonostante le belle parole profuse in tante circostanze… Lodevole l’iniziativa di mamma Ilaria 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.