22 Apr 24

Come fare un trenino da una scatola di cartone

Finalmente dopo una pausa estiva, io e Stefano ci siamo rimessi a fare i nostri lavoretti riciclosi, abbiamo già messo da parte un’infinità di vasetti e scatoline, tanto che il papà si sta già lamentando. Invece di essere contento che non buttiamo via niente.
Ma torniamo a noi. Questa pensate sia solo una scatola di cartone?

Invece no, sotto le mani esperte di un bimbo con tanta voglia di pasticciare con colori e pennelli diventerà un bel trenino per pupazzi.
Ecco qui il procedimento.

Per prima cosa tagliate via tutte le alette superiori dello scatolone, poi ritagliate sui bordi esterni delle finestre aiutandovi con un taglierino

(giuro che non è un post affiliato non sono stata sponsorizzata per questo post…)

Dopo aver fatto colorare il treno del colore preferito dal vostro bimbo, lasciate asciugare e nel frattempo ricavate dalle alette ritagliate in precedenza il muso e il comignolo (si dice così?) del trenino e incollateli sul davanti, io ho utilizzato la colla a caldo per una miglior tenuta, ma potete usare la colla che avete in casa.

Fate dipingere anche il muso del trenino

All’interno del trenino riciclato, abbiamo incollato un pezzo di feltro rosso per non far raffreddare i piedini dei pupazzi, e dopo averli ritagliati e dipinti abbiamo incollato anche i sedili sia del Capotreno che dei passeggeri

Ultimo tocco le ruote, sempre dalle alette avanzate, ritagliate delle ruote e incollatele ai bordi del treno, se avete in casa i fermacarte potete anche utlizzarli per applicare delle ruote che gireranno davvero.
Potete usare anche i tappi delle bottiglie se ne avete, usando noi la caraffa ne eravamo sprovvisti.

Ecco qui il nostro Trenino dei Pupazzi, nome scelto espressamente dall’artista, pronto per nuove e mirabolanti avventure.

Potete poi se volete arricchire il treno di altri dettagli, come le tendine alle finestre che stiamo provvedendo a far fare dalla sarta, o i fanali sul muso, per una gita notturna.
Che ne dite partite con noi?