I miei primi km di corsa con Runtastic Moment

Elena ValliBLOG, LA MIA VITA Comments

Di corsa

Vi avevo detto che vi avrei aggiornato sul mio andamento riguardo alla corsa e infatti eccomi qui, dopo un mese dall’ultimo post, posso finalmente dire che le mie gambe hanno iniziato a correre sul serio. Non più solo camminata veloce, ma adesso mentre cammino, sono loro che mi chiedono di andare più veloce, e io ci provo, e comincio a muovermi un passo dopo l’altro.
Ma faccio tutto con calma e senza strafare, perché se c’è una cosa che sto imparando anche dallo Yoga è quella di ascoltare il mio corpo e di rispettarlo, non vado oltre i miei limiti, perché so che potrebbe farmi male, e quando vado oltre la soglia del dolore sopportabile mi fermo e ricomincio a camminare.

corsa

Non ho ancora raggiunto il peso forma ideale, la strada è ancora lunga, come tutte le diete ho avuto un momento di arresto, ma la cosa bella è che non sono ingrassata di nuovo, sono solo rimasta ferma dov’ero. Il mio metabolismo comincia a lavorare, a capire che mi sto facendo del bene e che posso bruciare di più, e quindi non richiedo troppi sforzi alle mie ginocchia, ci vado ancora con cautela.

Sto seguendo i consigli di un sito Runlovers, e con l’app di Runtastic ho impostato un programma per iniziare a correre gradualmente

Su Runtastic esiste la possibilità di impostare un piano di allenamento a seconda delle proprie esigenze, visto che la mia è quella di dimagrire, ho scelto il programma perdi peso, impostando peso ed età si può scaricare un allenamento da seguire.

corsa

Non lo sto seguendo proprio alla lettera, ma mi aiuta molto. Finalmente sto riuscendo a fare una cosa con costanza. Io che sono sempre stata incostante, ho iniziato mille sport poi abbandonati sempre a metà, ne inventavo sempre una per non andare avanti, ora invece no, sto cercando di mantenere almeno tre uscite settimanali, il martedì approfitto dell’allenamento di Karate del figlio grande, lo accompagno e mentre lui si allena io esco e corro.
Se riesco vado poi il giovedì e il sabato o la domenica mattina. Tutto questo mi sta aiutando anche nella mia vita, muovermi fa bene anche alla mia attività professionale, staccare la testa da tutto per un’oretta ogni tanto mi permette di essere più concentrata.

Le ripetute, queste sconosciute

Da non crederci quasi, anche mio marito si sta ricredendo, diceva che non ce l’avrei fatta, invece ora mi sostiene e se mi vede un po’ svogliata è lui il primo a spronarmi a uscire. 

Corsa

Il piano di allenamento di Runtastic prevede un’inizio con un minuto di corsa e un minuto di camminata, le famose ripetute, che io all’inizio quando ne sentivo sempre parlare nei gruppi di corsa, mi sono sempre chiesta cosa fossero. Ora ho capito. Il secondo allenamento è un minuto di corsa, uno di caminata, due di corsa e uno di camminata per 25 minuti. Io quando esco non inizio subito con la corsa, prima do il tempo alle mie gambe di scaldarsi, anche perché il primo tratto prevede un pezzo in salita, e no, ancora in salita di corsa non ce la faccio.

Ci sono momenti più duri, come ieri, dove proprio le gambe faticavano ad andare, ora si comincia con 3 minuti di corsa, e li il fiato, complice il primo caldo un po’ mancava. Una volta finito l’allenamento vocale con l’app, continuo comunque a camminare veloce, perché il percorso che faccio è standard di quasi 5 km, e la mia gioia nel constatare che fino a qualche mese fa per fare lo stesso giro ci mettevo quasi un’ora e mezzza, mentre ora mi bastano 40 minuti è davvero esaltante. Dicono che quando inizia a correre si liberano le endorfine addirittura si dice che correre è un po’ come una droga, ma una droga che fa bene.
Ho finalmente capito che non corro solo per dimagrire, ma per stare meglio, quando sono particolarmente nervosa o arrabbiata per qualcosa, prendo le scarpette e vado, non c’è niente di più bello della fatica fatta per piacere (oddio lo sto scrivendo io? Really?).

Io quella che si imboscava alla campestre, che ha sempre pensato di avere il seno troppo grosso per correre, ho finalmente capito che basta un buon reggiseno di rinforzo, un giro alla decathlon e il problema è risolto.

La corsa mi sta anche portando a riscoprire zone del paese meravigliose, ho la fortuna di abitare in Brianza, dove c’è tanto verde e qui abbiamo anche un percorso dedicato, curato con sentieri tenuti bene dai volontari, con panchine in legno costruite da bravi artisti e ci sono anche cestini per buttare la spazzatura. Un posto che ti invoglia a stare all’aperto.

Corsa-RuntasticMoment6

Runtastic Moment

Da buona amante della tecnologia poi, potevo farmi scappare l’occasione di provare un aggeggino tecnologico? Sia mai. E così quando mi è stato chiesto di provare Runtastic Moment ho accettato subito.

corsa

Runtastic Moment all’apparenza sembra un normale orologio, in realtà è uno smartwatcher che in abbinata all’app Me di Runtastic monitora la tua giornata, dalla colazione del mattino al sonno della sera. Impostando tutti i dati come peso, altezza, data di nascita tiene sotto controllo i tuoi passi giornalieri, le calorie che consumi, i minuti attivi e ti segnala con una vibrazione se stai in attiva più del dovuto.

corsa

Per me che faccio un’attività sedentaria è molto utile, ho impostato il tempo di vibrazione ogni ora, in modo che se sto troppo ferma lui me lo ricorda, così mi muovo un po’ anche solo per scendere a bere in cucina o farmi uno spuntino veloce con un frutto, un caffè. A volte anche solo per leggere un paio di pagine del mio libro preferito. Staccare la mente ogni ora dal lavoro fa bene.

Un’altra funzione molo utile è quella della sveglia, si possono impostare fino a tre sveglie, così ora non rischio di svegliare il marito con le mie tre sveglie mattutine, ecco si sono una di quelle che per svegliarsi deve impostarne almeno tre, i famosi 5 minuti ancora.

E monitora anche il sonno, ora capisco perché spesso mi sveglio più stanca di prima, faccio un sacco di microrisvegli notturni, e non sono sempre dovuti ai bambini. E voi direte embe? Anche se l’orologio mi dice che mi sveglio a cosa potrebbe servire? Serve si, perché ho capito che sbaglio qualcosa prima, io spesso mi attardo al cellulare, a controllare le ultime cavolate. Ora visto questi problemi di microrisvegli, sto cercando di modificare le mie abitudini pre nanna, invece di stare sempre fino a tardi al cellulare al computer, se non ho urgenze, stacco tutto, mi dedico una mezzoretta per la pulizia del viso leggo un po’ e poi dormo. Vediamo se questa cosa funziona, vi farò sapere tra un po’.

corsa

E ovviamente si può usare anche in abbinata all’app di Runtastic per monitorare meglio la corsa. Quando accendo l’app sul cellulare, Moment vibra e imposta le lancette come un cronometro, in questo modo ho sempre sott’occhio i miei minuti di corsa senza dover guardare sempre sul cellulare.

E se quando accendo l’app qualcuno mette mi piace al mio post condiviso, l’orologio vibra e ti incita ancora di più a fare del tuo meglio.

Oltretutto ha un design davvero elegante, e si può usare anche con un look non sportivo.

E a proposito di look, ricordatevi che per correre, ma anche solo per camminare servono le scarpe giuste, io me le sono regalata per il compleanno, e se volete qui trovate tanti consigli su come fare a scegliere la scarpa giusta.

Non iniziate a correre con le scarpe da passeggio, rischiate di farvi molto male. 

corsa

Insomma qui mi preparo per la maratona, ok no non è vero, al massimo mi sto preparando per la StraRenate che quest’anno fanno anche by night, e intanto mi drogo di endorfine, schiaccio i pensieri negativi e le arrabbiature sotto le scarpe, e con un po’ di Yoga cerco pure di fare stretching, che è la cosa più importante, e intanto sogno chissà magari l’anno prossimo vi racconterò anche della mia prima maratona. Ok ora volo basso.