Running con Runtastic: i miei progressi

Elena ValliBLOG, LA MIA VITA Comments

Runtastic

Running con Runtastic

Ok forse dovrei dire più walking che Running, visto che per ora mi limito alla camminata veloce, per non affaticare le ginocchia. E quanto amo perdermi nella nebbia, ora fa un po’ meno freddo ed è più umido, ma camminare nei paesaggi avvolti dalla foschia mi piace tantissimo, lo so sarò strana, ma quando cammino, tutti i miei pensieri se ne vanno magicamente, e ascoltando musica, mi immergo nel paesaggio che mi circonda e con la nebbia è ancora tutto più affascinante, posso quasi immaginare di essere in qualche campagna inglese, ai tempi di Jane Austen, ok ora non divaghiamo.

Runtastic

Come vi ho già detto qui ho iniziato il mio percorso di rinascita in tutti i sensi. Nel lavoro e nella vita. Sto cercando di far combaciare tutti i tasselli che in questi anni si sono dispersi. E come ho detto ho cominciato con il muovermi di più.

Ho deciso di tenere un diario sui miei progressi. È già un po’ che ho ricominciato a muovermi, finora però non sono stata sempre costante come avrei dovuto, avevo iniziato forse un po’ troppo presto per me, e dopo un buon avvio, avevo avuto una battuta d’arresto.

Ma ora la mia determinazione è diventata costante, mi sto impegnando di più a tenere fede a tutti i miei impegni e alle mie promesse, soprattutto a quelle che faccio a me stessa, che troppo spesso non ho mantenuto.

Oggi però ho provato dei pantaloni che da un po’ non riuscivo più ad infilare, e scoprire che finalmente sto rientrando nella mia pelle mi ha convinta ancora di più ad andare avanti.

Non sono un’esperta, non darò consigli su come fare a fare ginnastica in 4 mosse, o su cosa dovete o non dovete mangiare per dimagrire. No quello non posso farlo, non sono una nutrizionista e non sono un’istruttrice di fitness e l’essere blogger non autorizza nessuno a farlo, a meno che non si abbiano le competenze necessarie. Sono una Grafica e quelle è il mio lavoro, quindi al massimo vi posso dire quali colore abbinare per l’outfit giusto per andare a correre o per fare yoga, potrei anche dirvi di che colore comprare la bilancia e di che design acquistare i piatti per rendere i pranzi più allegri, e chissà magari lo farò anche, ma non posso dare consigli di nutrizione e di allenamenti e anche voi diffidate delle imitazioni, come si dice.

Per quello ci sono gli esperti, e io mi sono affidata a loro. Ho una nutrizionista che mi segue per l’alimentazione e ho un’amica che se ne intende e che lo fa per lavoro, che ha iniziato un percorso che potete seguire anche voi, Valentina di Vertige, ve ne avevo già parlato, che con il suo blog da consigli a tutte noi su come allenarsi al meglio anche con solo 30 minuti al giorno. 

Come uso Runtastic

Runtastic

E da oggi ho anche un’alleato in più. Runtastic, che ha letto la mia storia e ha deciso di supportarmi. sono iscritta al loro programma Premium, e sto testando tutti i vantaggi che queste app danno a chi come me vuole avvicinarsi alla corsa e vuole farlo nel modo corretto.

Con Runtastic Results, posso impostare dei programmi di allenamento che mi aiutano a capire come esercitarmi al meglio, mi danno consigli sul tipo di corsa, su quando allenarmi e sugli esercizi che posso fare.

Iscrivendosi alla sezione Premium ho la possibilità di scegliere il tipo di allenamento da fare in base alle nostre caratteristiche. Sono solo all’inizio e sto ancora testando bene le app. Ad esempio qui sotto vedo come ho camminato, la mia velocità media, e i kilometri in cui sono stata più lenta e dove sono stata più veloce, e ci sono anche gli incitamenti vocali che ti aiutano a non mollare il ritmo.

 

RuntasticQuesta sera ho scoperto che posso anche monitorare la mia sessione di Yoga, grazie allo smart watch Moment, vi racconterò presto anche di questo, e ho scoperto che in un’ora di Hata Yoga ho consumato più calorie che in 40 minuti di camminata veloce, alla facci di chi dice che Yoga è solo meditazione.

Runtastic

Con l’app Runtastic Me, poi posso monitorare la mia giornata e vedere se raggiungo l’obiettivo di passi che mi sono prefissata durante il giorno, ovvero 8000 passi, devo dire che su questo devo migliorare, perché con il lavoro sedentario che faccio è molto difficile raggiungerlo. Dovrò fare più spesso le scale, forse devo fare più ordini dai corrieri.

Insomma se vorrete seguirmi, vi racconterò i miei progressi e vi spiegherò nel dettaglio come usare le app Runtastic, tutto questo mi aiuterà a raggiungere ancora meglio il mio obiettivo, ormai l’ho scritto nero su bianco e la promessa va mantenuta.